Estrazione di gas al lago di Bomba.

Dopo due bocciature, potrebbe ripartire il piano della società Cmi Energia srl

I Sindaci sul piede di guerra contro il progetto di estrazione di gas dal lago di Bomba.
Bocciato due volte, ma non ancora in via definitiva, con alcune modifiche progettuali relative al “Progetto di sviluppo concessione Colle Santo” di estrazione di gas a Bomba.

Una variazione che potrebbe far ripartire il progetto ostacolato da più parti. Al momento, tutti i documenti sono stati pubblicati sul sito del ministero.
Per questo, si stanno mobilitando i sindaci della zona frentana e della Val di Sangro. Il progetto, oltre all’estrazione del metano, prevede la realizzazione di un gasdotto di 20 chilometri e di una raffineria nella zona industriale di Paglieta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *